MEDICINA PISICOSOMATICA E PSICOLOGIA IL VALORE TERAPEUTICO DEL PERDONO PARTE 1

 

Perdonare chi ci ha offeso oppure chi ha tradito la nostra fiducia fa molto bene al cuore : aiuta ad abbassare la pressione  e a preservare  l'efficienza  dei vasi sanguigni, prevenendo infarti . Al contrario portare rancore   e provare  rabbia e sofferenza  per molto tempo nei confronti di chi si e' comportato con noi in modo ingiusto non solo fa male  psicologicamente  , ma danneggia  anche la salute ed e' un  pericoloso fattore di rischio cardiovascolare. IL PERDONO SI PUO' DEFINIRE UNA MEDICINA NATURALE  . E'  il sorprendente risultato di uno studio  scientifico realizzato da alcuni ricercatori americani del dipartimento di Psicologia  e Filosofia  dell' Universota' della California  , che  ha sede  a San Diego . Nello studio si e' cercato di capire  come il corpo reagisce  e quali meccanismi fisiologici scattano quando la nostra mente  e il nostro cuore  si trovano combattuti tra il dimenticare  una offesa  o un torto subito e l'incapacitÓ  di perdonare  , o almeno di lasciarsi  dietro le spalle  una ingiustizia o una delusione . A volte basta una risposta sgarbata  oppure una cattiveria  pronunciata  da qualcuno che si riteneva  amico per scatenare  rabbia  e risentimento .
Altre volte  sono offese gravi e ingiustificate  , molto difficili da dimenticare  , a farci soffrire e rimuginare  per giorni e giorni .
Purtroppo in questi casi anche il nostro fisico ne ' risente  negativamente . Per provarlo scientificamente  nello studio suindicato si e' coinvolto duecento due volontari giovani , dai diciotto ai ventisei anni, di entrambi i sessi , e abbiamo chiesto loro di ripensare  a una recente  offesa subita e  di  spiegare quale sentimento provavano  verso la persona  che aveva  provocato  il torto, se risentimento  oppure perdono .
Si e' visto che mentre i volontari raccontavano gli episodi che li tormentavano o che , al contrario , avevano dimenticato, i ricercatori misuravano loro alcuni parametri cardiovascolari, come la pressione massima e la minima  e la frequenza cardiaca . I risultati  hanno dimostrato che chi era riuscito  perdonare  o dimenticare  , ed erano soprattutto donne  , aveva i valori della pressione arteriosa e la frequenza  cardiaca  nella norma. Al contrario , chi soffriva  o provava  rabbia  per quello  che aveva  subito mostrava un netto rialzo della pressione e un aumento dei battiti cardiaci.Questo e' molto pericoloso perche' la pressione  alta , se nono e' tenuta sotto controllo , puo' danneggiare  i vasi sanguigni e trasformarsi  in uno dei fattori piu' rischiosi per il cuore .


Cav.O.M.R.I. DR . ANTONINO AURILIO
Medico odontoiatra specialista in igiene e medicina preventiva
specialista in chirurgia... ctu medico legale civile e perito penale tribunale S.maria c. v.
dr . magistrale in Giurisprudenza dr in scienze religiose ....picoterapeuta perfezionato in analisi esistenziale e logoterapia ....tecniche di comunicazione indiretta ericsoniane ...   pnl ..leaderschip...